Maggiore di cinque!


Divulgare oramai è diventata quasi una necessità per il nostro paese. C’è sempre più disinformazione e bisogna correre subito ai ripari. Non sono necessarie delle ore per spiegare un argomento più o meno complesso, e non per forza c’è bisogno di lavagne, gessi o fogli di carta: basta un corpo e un piccolo strumento da tirare fuori al momento opportuno. (Anche io, da un pò di tempo, cerco di metterci il mio, ma vi assicuro che c’è gente molto più brava di me). E’ questo il regolamento del concorso per divulgatori scientifici made in UK, importato anche da noi e arrivato alla seconda edizione: FameLab (Italia) ha lo scopo di premiare chi con un limite temporale di tre minuti e con un oggetto in mano riesce a far capire al volo quello di cui si sta parlando. Si svolge come un vero è proprio concorso, con fasi regionali, nazionali e anche internazionali; chi vince la fase nazionale partecipa come rappresentante italiano alla gara che si svolge nel Regno Unito, sfidandosi con i vincitori delle altre nazioni, naturalmente in inglese, alla presenza del pubblico in sala e in diretta sul web. Il tutto sempre rispettando il limite di tempo di 180 secondi.

La vincitrice dell’edizione nazionale 2013 è Ilaria Zanardi, biofisica, in forze al CNR e con già esperienze da divulgatore nel podcast scientifico Scientificast, con un meraviglioso intervento sui sensi dal titolo “maggiore di cinque”, mentre al secondo posto si classifica Manuele Biazzo, biotecnologo, con un dottorato di ricerca in Biologia Molecolare presso l’Università di  Bologna, con un’esposizione sulla flora batterica presente nel nostro organismo. Ad aggiudicarsi il primo premio nella categoria popolare, invece, è stata Annalisa Mierla, dottoranda presso l’Università di Perugia, con tre minuti e una matrioska dedicati alla respirazione polmonare. Il concorso ha dato anche un premio alla fisica a Simone Kodermaz, neolaureato in fisica presso l’Università di Trieste, attribuito dall’Istituto Nazionale di Astrofisica e dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

Verso questa gente provo infinita ammirazione, ed eterna stima: mi considererò bravo solo quando riuscirò a raggiungere almeno metà del loro livello, e mi accontento anche di perdere un pò più dei tre minuti! Nel frattempo… godetevi le perfomance:

– Ilaria Zanardi (vincitrice), “maggiore di 5”:

– Manuele Biazzo (secondo classificato):

– Annalisa Mierla (premio giuria popolare):

– Simone Kodermaz (premio alla fisica da parte dell’Istituto Nazionale di Astrofisica e dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare):

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...